Barolo Contesia 2013

Barolo Contesia 2013

1712

Gaja

Piemonte, Rosso


Affrettati: Ultime 4 bottiglie disponibili
48h

Consegna prevista entro il

210,00 €
210
Valutazioni medie

0 / 5

Valuta il prodotto!



Prodotto valutato da 0 utenti

0 0



Dalla sapiente unione di Nebbiolo e Barbera nasce il Barolo Conteisa 2013 di Gaja, i vigneti del Cru Cerequio, esposti a sud donano uve eccezionali, raccolte a mano e lavorate con tutte le attenzioni possibili. Il Barolo Conteisa 2013 di Gaja subisce fermetnazione malolattica e successivamente affina per oltre due anni tra barrique di secondo passaggio e botti grandi. Barolo dall'intensità straordinaria, di color rosso rubino con riflessi granati, davvero ampio, dai frutti rossi di sottobosco ai sentori balsamici passando per speziature, sentori tostati e di tabacco, more,mirtilli,cacao... Caldo e avvoglente, con un tannino ben presente ma integrato,il Barolo Conteisa 2013 di Gaja è un grandissimo vino, famoso e ricercato nel mondo per le sue caratteristiche eccelse: intensita, robustezza, persistenza. Un Barolo che dimenticato qualche decade nella cantina adatta non può che migliorare, pur essendo eccezionale già oggi.

CantinaGaja
DenominazioneBarolo D.O.C.G.
TipoRosso
OriginePiemonte
Anno2013
AffinamentoBotti Di Rovere, Barriques
Grado alcolico14,0%
Formato0,75
AbbinamentiCarne Rossa, Selvaggina
AromiSottobosco, Prugna, More, Spezie
VitignoNebbiolo, Barbera
Temperatura di servizio18-20°
Cantina: Gaja

La cantina Gaja è universalmente riconosciuta come una delle cantine più importanti del territorio nazionale. Nasce nel 1859 a Barbaresco, dove Giovanni Gaja inizia ad imbottigliare e vendere vino. Alla morte di Giovanni, è Angelo Gaja che va a capo dell’azienda ed inizia una vera e propria rivoluzione: con sua moglie Clotilde Ray decide di andare controcorrente, in quei tempi in cui tutti in Piemonte si dedicavano quasi solo esclusivamente al Barolo loro decidono di investire sul loro territorio, sul loro vino cioè il Barbaresco. Non avrebbero potuto fare scelta migliore. Il Barbaresco è diventato un vino simbolo della cantina Gaja ma anche uno dei principali vini che rappresenta il Piemonte e l’Italia all’estero. Continua la tradizione di famiglia anche Giovanni, figlio di Angelo e Clotilde, che decide di ampliare i territori dei vigneti; passa la sua passione anche al figlio Angelo che entra in azienda nel 1961 portando la cantina Gaja al suo attuale splendore. Oggi sono circa 92 gli ettari che compongono i vigneti della famiglia Gaja e circa 350.000 le bottiglie prodotte ogni anno. La rivista Wine Spectator ha definito il Barbaresco 1985 ‘il miglior vino mai prodotto in Italia’. Una buona parte dei vini Gaja è venduta all’estero, specie in America e Francia dove Angelo Gaja è conosciuto anche come “Re del Barbaresco”. È possibile trovare in vendita i vini Gaja in ogni angolo del mondo, segno di una qualità e di una passione indiscutibile.



Scopri tutti i vini della cantina Gaja

Origine

Top