Barrua Agripunica

Barrua 2013

Agripunica

Sardegna, Rosso


Disponibile

Consegna prevista entro il

30,00 €



Il vino Barrua Agripunica è messo in vendita dall'azienda Agripunica, una delle più rinomate del territorio sardo. La qualità dell'uvaggio unito all'ottimo metodo di realizzazione gli hanno garantito la certificazione IGP Isola dei Nuraghi. Il terreno del Sulcis, secco, profondo e sassoso, è ottimo per la coltivazione dei vigneti a cordone. Come base viene usata l'uva autoctona sarda, con una minima aggiunta di uvaggi francesi che vanno ad arricchire il vino. Durante la vendemmia, tra settembre e ottobre, vengono selezionati e tagliati manualmente solo i grappoli migliori. Il mosto ricavato è lasciato macerare tra i 25 e i 30°C per circa 15 giorni e vede continui rimontaggi, che mantengono in sospensione i lieviti. La fermentazione malolattica si conclude con il travaso nelle barriques, piccole botti in legno di rovere francese, per 18 mesi. Una volta imbottigliato trascorre 12 mesi in cantina prima di finire in commercio. Il Barrua si presenta di un colore rosso rubino, a volte arancio. Il profumo ha note di frutti di bosco, liquirizia, amarena e mirto sul finale. La salvia e il mirto vanno ad unirsi ai frutti di bosco e al pepe bianco, grazie all'affinamento nel legno di rovere. I tannini, morbidi e delicati, spengono fin da subito l'acidità e arrotondano il gusto conquistando il palato. Il Barrua è una proposta raffinata ed elegante che renderà superbo il vostro pranzo. Si abbina con le carni rosse o con primi piatti a base di ragù e di formaggi stagionati. Il prezzo del Barrua è adatto a tutte le esigenze unendo qualità a costi accessibili.

Cantina Agripunica
Denominazione Isola Dei Naufraghi I.G.T.
Tipo Rosso
Origine Sardegna
Anno 2013
Affinamento Botti Di Rovere
Grado alcolico 15,0%
Formato 0,75
Abbinamenti Arrosti
Aromi Amarene, Spezie, Liquirizia Mirto
Vitigno Carignano 85%, Cambernet Sauvignon 10%, Merlot 5%
Temperatura di servizio 18-20
Cantina: Agripunica

La storia di Agripunica ha inizio nel 2002 nella località di Barrua Santadi. L’enorme appezzamento di terreno di 170 ettari, composto dalle due tenute Barrua e Narcao, è stato acquistato a seguito di una intuizione rivelatasi poi visionaria. Giacomo Tachis, eccezionale enologo toscano, capì immediatamente del grande potenziale che racchiudeva il terreno sardo. Egli iniziò a collaborare in Sardegna con la Tenuta San Guido dal 1970 e dal 1980 iniziò la collaborazione e la consulenza con la Cantina di Santadi. Da queste due realtà storiche è nata Agripunica, con un solo obiettivo finale: creare un vino non solo buono o pregiato ma eccellente. I vini Agripunica sono entrati con facilità ed eleganza all’interno del mondo vitivinicolo nazionale ed internazionale. I vini Agripunica hanno denominazione I.G.T Isola dei Nuraghi e i vigneti sono divisi tra varietà di uva autoctone e varietà francesi. Per Tachis, la Sardegna, è una terra predestinata a produrre vini eccellenti di altissimo livello: il sole sempre presente e l’influenza del mare che aiuta a regolare e stabilizzare il clima sono elementi fondamentali che contribuiscono alla produzione di un vino pregiato sotto tutti i punti di vista. Fiore all’occhiello dell’azienda Agripunica sono senza dubbio le uve a bacca rossa, autoctone proprio nel Basso Sulcis: il loro colore e la loro struttura contribuiscono a creare un vino dal sapore elegante, aromatico e speziato.



Scopri tutti i vini della cantina Agripunica

Origine

Top