I 10 Migliori Vini Bianchi Italiani

miglior vino bianco italianoUn vanto dell’Italia è senza dubbio essere il paese in cui si producono vini molto pregiati. Leader mondiale del vino e della produzione di questa bevanda, considerata il nettare degli dei. Molti esperti e amanti del buon vino cercano di stilare una classifica dei migliori vini in base al colore, ovvero il bianco e il rosso. Quali sono i migliori 10 vini bianchi italiani? Prima di procedere, bisogna rendersi conto che sono dei pareri puramente soggettivi: dietro ogni sommelier esiste un uomo con gusti personali e, anche se la professionalità prevale sempre, è inevitabile dare consigli in base alle proprie preferenze. I vini bianchi sono dei prodotti che, al momento della preparazione, sono privati delle vinacce: sono questi elementi che conferiscono il caratteristico colore rubino del vino rosso.

Il Primo dei Migliori Vini Bianchi Italiani

Il vino bianco viene ottenuto dalla spremitura dell’uva senza buccia. Non è propriamente incolore, in quanto  presenta una tonalità  tendenzialmente gialla. La temperatura ottimale per consumare un vino di questo tipo si aggira tra gli 8 e i 14 gradi, per questo motivo si tende a far raffreddare la bottiglia prima della consumazione. La penisola italiana, pur essendo piccola paragonata ad altre nazioni, ha una produzione esorbitante per ogni Regione d’Italia. Cantine grandi o piccoli produttori che siano, gustare il vino è senza dubbio il primo passo per entrare in Paradiso. Un vino bianco che merita la posizione in classifica si chiama La Rocca 2012: è un vino che si produce in una cantina localizzata nella zona del Soave, nel veronese. Il vigneto in cui si coltiva l’uva da produzione ha la particolarità di avere un microclima particolare che gli consente di ottenere una bevanda con un aroma veramente originale. D’altro canto, il suo bouquet e le sue note gustative non si riescono a riprodurre neanche artificialmente. Questa peculiarità della bevanda definiscono la stessa come “vino di razza”.

La classifica dei Migliori Vini Bianchi Italiani

La classifica continua con uno Chardonnay Elevé en Fût de Chêne 2012: si tratta di un vino bianco fermo, tuttavia morbido e profumato, con intensi aromi fruttati e floreali, e con la peculiarità di essere stato affinato in barrique. L’azienda vinicola che lo produce ha una storia ed è cresciuta grazie al proprietario, il quale ha la capacità di racchiudere in ogni bottiglia la passione e il carattere della cantina. Il Vorberg Riserva del 2011 è senza ombra di dubbio meritevole di essere nella rosa dei migliori: un Pinot bianco prodotto in una zona di montagna, in quanto il vigneto è posto in un’altitudine che va dai 500 ai 900 metri. Altro posto d’onore per un Soave Classico che si produce nel territori di Colle Sant’Antonio, Monte Grande e Morandina. Questo prodotto, denominato Monte Grande 2013, è molto piacevole al naso e ha un sapore deciso dato dalla Garganega (uva bianca), con un retrogusto sapido e fresco.

 

Migliori Vini Bianchi italiani dell’Alto Adige

Un discorso a parte bisogna aprirlo per i vini bianchi dell’Alto Adige. Sebbene sia una delle più piccole regioni viticole italiane, il 98% dei prodotti ha il marchio di qualità DOC e si annovera tra i vini bianchi migliori: non per nulla, sono stati riconosciuti Tre Bicchieri ai vini provenienti da questo territorio. Chardonnay Löwergang 2013, GewürztraminerBrenntal 2014, Pinot Bianco Praesulis 2015, Pinot grigio e il Val Venosta Riesling sono i 5 più rinomati e prodotti da cantine di prestigio. Da un gusto deciso a una sfumatura soave, in tutti questi prodotti dell’Alto Adige si sente l’impronta di montagna e il carattere del territorio.

 

I Migliori Vini Bianchi Italiani su WineMust:

Lascia un Commento
Top