Cellarius Rose'

Cellarius Rose' 2012

Berlucchi

Lombardia, Bollicine


Non disponibile



17,52 €



EPOCA DELLA RACCOLTA: seconda e terza decade di agosto.

RESA: 8.000 kg d’uva per ettaro, con una resa in mosto del 45%, equivalente a 4.800 bottiglie a ettaro.

VINIFICAZIONE: spremitura soffice e progressiva dei grappoli con frazionamento dei mosti; fermentazione alcolica in tini d’acciaio e in barrique di rovere, dove svolge anche la fermentazione malo-lattica, e si affina 6 mesi a contatto con i lieviti. La macerazione per alcune ore del Pinot Nero a contatto con le bucce (macerazione in rosa) dona colore e profumi tipici della varietà.

MATURAZIONE: preparazione della cuvée nella primavera successiva alla vendemmia, esclusivamente con il 100% di vini dell’annata. Seconda fermentazione in bottiglia e successivo affinamento a contatto con i propri lieviti per almeno 4 anni, seguito da altri 3 mesi dopo la sboccatura.
Cantina Berlucchi
Denominazione Franciacorta D.O.C.G.
Tipo Bollicine
Origine Lombardia
Anno 2012
Affinamento Vasche In Acciaio Inox, Bottiglia
Grado alcolico 12,5%
Formato 0,75
Abbinamenti Antipasti, Primi Di Pesce
Aromi Frutti Rossi, Pompelmo Rosa
Vitigno Pinot Nero 60%, Chardonnay 40%
Temperatura di servizio 8-10
Cantina: Berlucchi

Il nome delle cantine Berlucchi, da più di 50 anni, è sinonimo di storia ed eccellenza. La sua storia inizia un po’ prima, nel 1955, quando Guido Berlucchi ebbe un incontro con l’enologo Franco Ziliani per avere un consiglio in merito al ‘Pinot del castello’ che produceva. Ziliani propose a Berlucchi di provare qualcosa di nuovo, precisamente gli chiese “e se facessimo uno spumante alla maniera dei francesi?”. Ancora non sapevano che sarebbero diventati i padri di una realtà ed un’eccellenza tutta italiana: il Franciacorta. Dopo poco si unì a loro Giorgio Lanciani ed insieme, dopo varie sperimentazioni, arrivarono a creare nel 1961 le prime 3.000 bottiglie di Pinot di Franciacorta: fu un successo e contestualmente l’inizio di una storia che dura ancora oggi. La storia continua nel 1972 quando Berlucchi crea il primo rosé metodo classico italiano e più avanti con il Cellarius millesimato. Il vigneto delle cantine Berlucchi conta ben 520 ettari e viene coltivato per l’80% uva chardonnay e per il restante 20% pinot nero e pinot bianco. Le bottiglie vengono custodite nell’immensa cantina a 10 metri di profondità da 18 mesi a 6 anni. La valorizzazione del territorio, l’attenzione alla natura e la routine (che parte dalla vendemmia fino alla lievitazione) sono i punti fermi della cantina Berlucchi, che ancora oggi con il suo Franciacorta incanta il mondo.



Scopri tutti i vini della cantina Berlucchi

Origine

Top