Filtra per:

Opzioni scelte:

  • Tipo: Rosati
  • Origine: Emilia Romagna
Tipo
Origine
Abbinamenti
Prezzo
Cantina
Grado alcolico
Affinamento
Anno
Formato

Default Category

Default Category

Regione dell'Italia settentrionale, in prevalenza pianeggiante (48%), collinare al 27% e montuosa al 25%; ad est è bagnata dal Mar Adriatico. Il nome ufficiale venne modificato nel 1947 con l'aggiunta del termine Romagna.


La parte meridionale è caratterizzata, in tutta la sua estensione, dagli Appennini, che raggiungono la massima altezza con il Monte Cimone (2.165 metri). Il confine settentrionale è invece quasi completamente segnato dal Po, il maggiore fiume italiano. Dalle montagne scendono molti suoi affluenti, come Secchia, Panaro e Taro; altri importanti fiumi sfociano invece direttamente nell'Adriatico (Reno, Savio). A pochi chilometri dal mare troviamo le Valli di Comacchio, ampia zona paludosa con acque salmastre.


I vini rosati, nonostante siano poco diffusi e poco considerati, possono essere prodotti con tecniche enologiche diverse, ognuna delle quali consente di ottenere un risultato con qualità distinte, pertanto la generica categoria dei vini rosati include in realtà un'insieme di vini prodotti con modalità diverse. Tutti i vini rosati hanno comunque una caratteristica comune: sono prodotti con uve a bacca rossa. L'unica eccezione è rappresentata dagli spumanti rosati che nella maggior parte dei casi - e unico caso nell'enologia - sono prodotti miscelando vini bianchi e vini rossi in quantità variabili in modo da ottenere un vino rosato. Nonostante questo sia il metodo più comune per la produzione di spumanti rosati, è bene ricordare che si possono ottenere eccellenti risultati utilizzando esclusivamente uve a bacca rossa, una tecnica ancora utilizzata da alcuni produttori di Champagne rosé con uve Pinot Noir e Pinot Meunier.

Griglia Lista

Lambrusco Rosè

Lambrusco Rosè

"Rinaldini"

Emilia Romagna, Rosati

Disponibile
8,20 €

Griglia Lista

Top