Lungarotti Rubesco Magnum 2013

Disponibile

Consegna prevista entro il

20,00 €
20
Valutazioni medie

0 / 5

Valuta il prodotto!



Prodotto valutato da 0 utenti

0 0



Tipologia: rosso di struttura da medio e lungo invecchiamento Uve: Sangiovese 90%, Colorino 10% raccolte a settembre. Cordone speronato; 4.000 ceppi/ha; resa: ql 80/ha Terreno: argillo-sabbioso, di media profondità dotato di buona struttura e sottosuolo calcareo Vinificazione: fermentazione in acciaio con macerazione sulle bucce per 15 giorni, affinato in 1 anno in botte e 1 in bottiglia dopo leggera filtrazione Colore: rosso rubino profondo con lievi riflessi violacei Profumo: delicato e di buona intensità,elegante complessità con richiami al pepe, alla cannella e al tabacco; sottofondo di confettura rossa e violetta Gusto: di solida struttura e ottima concentrazione, evolve con fresca acidità; tannini austeri e di buon equilibrio con finale fruttato e appena minerale; Alcool: 14.00% Vol. Consumo: già apprezzabile ad un consumo immediato, il vino si avvantaggia della permanenza in bottiglia. Servire a 16°-18°C Abbinamenti: ottimo con pasta o risotto, barbecue, arrosti di carni bianche e rosse e naturalmente formaggio; per il suo corpo moderato è eccellente anche nella preparazione di salse Focus: vino perfetto sia per la buona tavola di tutti i giorni che per piatti di alta cucina. DOC fin dal 1968, è il più diffuso nel mondo tra i vini Lungarotti Curiosità: Rubesco” è un marchio di fantasia, derivante dal verbo latino rubescere, arrossire, un significato perciò gioioso
CantinaLungarotti
DenominazioneTorgiano D.O.C.G.
TipoRosso
OrigineUmbria
Anno2013
AffinamentoBotti Di Rovere
Grado alcolico13,5%
Formato1,5
AbbinamentiArrosti, Risotti
Aromipepe, cannella, tabacco
VitignoColorino 10%, Sangiovese 90%
Temperatura di servizio18-20
Cantina: Lungarotti

La cantina Lungarotti nasce nel 1962 a Torgiano, in Umbria, ad opera del suo omonimo fondatore Giorgio Lungarotti. Da sempre la cantina Lungarotti rappresenta l’Umbria ed è diventato un punto di riferimento per gli appassionati e gli esperti di vitivinicoltura di tutta Italia. Due anni dopo, nel 1964, avviene la prima vendemmia e la prima commercializzazione della loro etichetta più famosa, il Rubesco Lungarotti. Poco dopo, nel 1969, inizia l’esportazione: Giorgio Lungarotti si rivela un uomo profondamente lungimirante ed inizia così a commerciare i suoi vini anche all’estero, ricevendo da subito un grande riscontro da parte del difficile pubblico di compratori europei. Il fondatore dedica la sua intera vita all’azienda agricola Lungarotti, fino alla sua morte nel 1999, quell’anno il panorama vitivinicolo italiano ha perso uno dei suoi più preziosi lavoratori. La sua azienda però continua, grazie alla moglie e a sua figlia Chiara che 2006 viene addirittura eletta presidente del Movimento Turismo del Vino. Il rispetto per la natura è innalzato all’ennesima potenza, la cantina Lungarotti da sempre cerca di produrre in modo ecosostenibile, rispettando il suolo e la natura. A confermare questo loro grande impegno nella sostenibilità, dal 2014 in poi è stata certificata come bio la produzione della tenuta di Montefalco. Una qualità innegabile ed un nome che porta con sé tutta la storia e la passione dell’Umbria.



Scopri tutti i vini della cantina Lungarotti

Origine

Top