Chardonnay "Aurente" 2015 Lungarotti

Disponibile
48h

Consegna prevista entro il

Prezzo di listino: 13,60 €

Special Price 12,90 €

-5%




L'Umbria Chardonnay Aurente di Lungarotti nasce in vigneti situati a Torgiano, nel cuore dell'Umbria.E' prodotto al 90% con uve Chardonnay e al 10% con uve Grechetto, raccolte tra la fine di Agosto e l'inizio di Settembre. La fermentazione avviene in barriques per 6 mesi, a contatto con le fecce. Successivamente il vino affina in bottiglia per circa 8 mesi.L'Aurente è caratterizzato da un colore giallo paglierino, con riflessi dorati intensi. Al naso si apre con un bouquet ampio e complesso, con sentori di frutti tropicali di banana, arricchiti da piacevoli note speziate di salvia. Al palato risulta piacevolmente morbido, con una buona struttura, un finale delicatamente fruttato ed una persistenza lunga.Perfetto per accompagnare risotti, piatti a base di tartufo e carni bianche, è ideale in abbinamento a pesce, arrosti e formaggi stagionati.
CantinaLungarotti
DenominazioneUmbria IGT
TipoBianco
OrigineUmbria
Anno2015
AffinamentoBotti Di Rovere
Grado alcolico13,0%
Formato0,75
AbbinamentiFormaggi Duri, Primi Di Pesce, Risotti
AromiFrutta tropicale, banana, salvia
VitignoChardonnay 90%, Grechetto 10%
Temperatura di servizio10 - 12℃
Cantina: Lungarotti

La cantina Lungarotti nasce nel 1962 a Torgiano, in Umbria, ad opera del suo omonimo fondatore Giorgio Lungarotti. Da sempre la cantina Lungarotti rappresenta l’Umbria ed è diventato un punto di riferimento per gli appassionati e gli esperti di vitivinicoltura di tutta Italia. Due anni dopo, nel 1964, avviene la prima vendemmia e la prima commercializzazione della loro etichetta più famosa, il Rubesco Lungarotti. Poco dopo, nel 1969, inizia l’esportazione: Giorgio Lungarotti si rivela un uomo profondamente lungimirante ed inizia così a commerciare i suoi vini anche all’estero, ricevendo da subito un grande riscontro da parte del difficile pubblico di compratori europei. Il fondatore dedica la sua intera vita all’azienda agricola Lungarotti, fino alla sua morte nel 1999, quell’anno il panorama vitivinicolo italiano ha perso uno dei suoi più preziosi lavoratori. La sua azienda però continua, grazie alla moglie e a sua figlia Chiara che 2006 viene addirittura eletta presidente del Movimento Turismo del Vino. Il rispetto per la natura è innalzato all’ennesima potenza, la cantina Lungarotti da sempre cerca di produrre in modo ecosostenibile, rispettando il suolo e la natura. A confermare questo loro grande impegno nella sostenibilità, dal 2014 in poi è stata certificata come bio la produzione della tenuta di Montefalco. Una qualità innegabile ed un nome che porta con sé tutta la storia e la passione dell’Umbria.



Scopri tutti i vini della cantina Lungarotti

Origine

Top