Filtra per:

Opzioni scelte:

  • Origine: Friuli Venezia Giulia
Origine

La Versa

La Versa

Il Friuli Venezia Giulia rappresenta una delle eccellenze italiane per la produzione vitivinicola.
Punta di diamante sono sicuramente i vini bianchi, ma anche i rossi non sono da meno. In tutta la regione la superficie vitata è pari a circa 20.000 ettari, su un’area regionale di poco meno di 8.000 Km2. In Friuli Venezia Giulia i vitigni a bacca bianca rappresentano circa il 50% della produzione totale.
In primo luogo si confermano ai massimi livelli le varietà autoctone, quali il vino Friulano (conosciuto fino al 2007 come Tocai Friulano): un vino fine, delicato, elegante, ricco di struttura ed equilibrato; la Malvasia friulana, sia nella versione “rocciosa” del Carso (detta anche Vitovska) che nella versione più sapida del Collio Goriziano (la celebre Malvasia Istriana); il Verduzzo, il cui bouquet richiama i profumi della mela, dellla pera, e dei frutti estivi come l’albicocca e la pesca noce; la Ribolla gialla: un vino fresco, delicato e leggero perfetto per un aperittivo in compagni. Come non citare, infine, il Picolit, considerato una delle gemme dell’enologia italiana, un vino prezioso ed introvabile la cui produzione annua totale è di circa 500 ettolitri.
Sul versante dei Vini Rossi, in Friuli Venezia Giulia si lasciano apprezzare alcune tipologie dei Colli Orientali, del Carso; per esempio lo Schioppettino negli anni ha offerto versioni di un certo rilievo, confermandosi varietà godibile nel breve periodo, ottima negli uvaggi quanto intrigante nell’affinamento di più lunga gittata. Tra i vitigni rossi autoctoni del Friuli, si comportano molto bene anche il Refosco dal Peduncolo Rosso, della famiglia dei Refoschi, chiamato così a causa del “pedicello” che tiene l’acino, il quale cambia colore poco prima della vendemmia; il Pignolo, un vino potente in grado di sprigionare forti emozioni; in ultimo il Tazzalenghe che pochi hanno la fortuna di assaggiare nei suoi appena 300 ettolitri prodotti all’anno complessivamente!
Una veloce annotazione va poi dedicata ai vitigni internazionali: i più importanti ricordiamo il Pinot Grigio, Chardonnay, Sauvignon (a bacca bianca), Merlot e Cabernet Franc (a bacca scura).
La regione Friuli Venezia Giulia annovera ben 9 DOC: Carso – composto per almeno il 70% da uve di vitigno terrano-, Collio Goriziano, Colli Orientali del Friuli, Friuli Annia – prodotto esclusivamente nella zona di Udine-, Friuli Aquileia, Friuli Grave, Friuli Latisana, Isonzo, Lison Pramaggiore- della provincia di venezia, Treviso e Pordenone. Per quanto riguarda le DOCG ne ricordiamo due: Ramandolo– la cui base è il verduzzo Friulano- e Picolit.

Non ci sono prodotti corrispondenti alla selezione.

Top