Filtra per:

Opzioni scelte:

  • Origine: Marche
Tipo
Origine
Abbinamenti
Grado alcolico
Affinamento
Anno
Formato

La Versa

La Versa

La crescita qualitativa dei vini marchigiani è evidente e sempre più decisa ogni anno che passa, ma non tutti i consumatori sembrano averne coscienza. Probabilmente si tratta di una stupida questione di immagine. La confinante Toscana ha saputo imporre la sua egemonia ed il suo nome come vero e proprio marchio di qualità, con evidenti benefici economici.
Le Marche, nel loro piccolo però, hanno poco da invidiare alle regioni vicine per varietà ed originalità dei vini prodotti.
Le Marche vitivinicole: decine di aziende piccole e di medie dimensioni; 24mila ettari di vigne, circa un terzo per la produzione di vini DOC, 2 milioni di ettolitri di vino, con prevalenza di vini bianchi. Il carattere forte e pignolo degli abitanti, una cultura ancor oggi legata a millenni di storia rurale non potevano non dare al vino delle Marche caratteristiche alla pari con nomi più conosciuti ed alla sua terra, una vocazione indiscutibile.
Degno di nota è il Verdicchio dei Catelli di Jesi, di eccellente qualità e da considerarsi tra i migliori bianchi prodotti oggi in Italia, inoltre è il primo nome di vino comparso nella più antica etichetta italiana. Altri vitigni a bacca bianca rilevanti sono il Trebbiano e gli autoctoni PasserinaPecorino e Maceratino, mentre vitigni a bacca rossa sono da ricordare Montepulciano e sangiovese insieme agli autoctoni Lacrima e Vernaccia di Serrapetrona. In tempi recenti, i metodi più moderni come la controspalliera hanno rimpiazzato quelli tradizionali come alberate maritate e alberello basso.

Non ci sono prodotti corrispondenti alla selezione.

Top