Filtra per:

Opzioni scelte:

  • Origine: Sardegna
Origine

Veuve Clicquot

Veuve Clicquot

Per quanto riguarda la produzione vitivinicola della Sardegna, bisogna riconoscere il fatto che il livello medio è molto omogeneo, in termini geografici abbraccia uniformemente l’intero territorio, senza enclave privilegiate o, al contrario, zone di penombra. Nonostante i vini sardi siano da sempre consumati in prevalenza sul territorio, negli ultimi anni grazie all’altissima qualità dei prodotti isolani, l’esportazione è diventata un aspetto fondamentale per i produttori dell’isola. La sopracitata territorialità della produzione ha anche favorito la centralità dei vitigni autoctoni, la Sardegna infatti è un susseguirsi di vini rossi come CannonauMonica, Carignano, PascaleBovale e Girò; o di vini bianchi quali Vermentino, Nuragus e Malvasia di Sardegna. Non di meno importanza sono quelli minori, interessanti infatti sono per esempio i Cagnulari, vitigni scorbutici ma da una fortissima personalità, come anche alcune interpretazioni di Arvesiniadu. L’unica DOCG del territorio, la può vantare il Vermentino di Gallura, un vino bianco di grande freschezza e piacevolezza, dal grado alcolico importante, corposo, dalle sensazioni spesso minerali ed agrumate, che nasce nell’estremo lembo nord-orientale dell’isola, nelle aspre terre granitiche della Gallura, che si estende nella nuova provincia di Olbia-Tempio. Le DOC invece son ben 17 e le IGT 15. Non si può non menzionare la DOC Vernaccia di Oristano, che con i suoi 5 anni di invecchiamento in botte di castagno e di rovere, ha un caratteristico colore dorato con riflessi ambrati ed un profumo intenso e caratteristico che ricorda i fiori di mandorlo. Il Nuragus di Cagliari, la Monica di Sardegna, il Cannonau di Sardegna, il Carignano del Sulcis ed il Girò di Cagliari sono sicuramente le DOC più diffuse e conosciute, sia a livello locale che oltre il mare.


Le coste hanno una lunghezza che supera di poco i 1.800 chilometri, oltre all'isola principale ve ne sono altre abbastanza estese, come le isole di Sant'Antioco e San Pietro a sud-ovest e l'isola Asinara a nord- ovest, rispettivamente al quarto, sesto e settimo posto nella classifica nazionale. La vetta più elevata è Punta La Marmora (1.834 metri), nei Monti del Gennargentu; il Tirso, con i suoi 150 Km, è il fiume più lungo.

Non ci sono prodotti corrispondenti alla selezione.

Top